bannerfra
Italian Chinese (Simplified) English French German Russian Spanish

Sicurezza sul Lavoro

Che cosa ne pensate della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro?

A questa domanda si possono dare svariate risposte.

Un gran numero di imprenditori riponderebbe: "una bella seccatura!", oppure, "denaro da spendere!", o ancora, "tutte leggi fatte per farci smettere di lavorare!"; un altrettanto nutrito numero di professionisti, riponderebbe: "tutte leggi nate per farci impazzire!", o ancora, "non me ne occupo, è una materia troppo specialistica!".

Nella mia carriera professionale, ricoprendo spesse volte l'incarico di Coordinatore in fase di progettazione ed esecuzione delle opere, di Responsabile dei Lavori, o semplicemente fornendo supporto a Datori di Lavoro e colleghi nella gestione della Sicurezza all'interno della propria realtà lavorativa, raramente ho incontrato delle persone con cui poter dialogare in maniera costruttiva sull'argomento sicurezza. L'argomento è talmente complesso, che la maggior parte delle persone cerca di starne alla larga pur di non togliere tempo prezioso alla propria attività; spesso ho avuto a che fare con persone che, pur di difendere il proprio operato, discutevano di sicurezza dando forti giudizzi su autorità o organi di vigilanza, senza sapere minimamente di cosa stavano parlando.

Tra ne note dolenti c'è anche la categoria dei tecnici che pur di aumentare i propri introiti (e i propri rischi), offre la propria prestazione a costi talmente bassi da  rendere vana qualunque politica di prevenzione della sicurezza nei luoghi di lavoro, perchè a quei costi, l'unica cosa che potranno fare, sarà quella di non passare mai ad effettuare controlli, non redigere la documentazione in maniera corretta e conseguentemente, favorire il dilagare dell'ignoranza nell'ambiente lavorativo.

Alcune persone citano invece le statistiche, ovviamente solo quando fa loro comodo; ad esempio, tirando in ballo le più autorevoli fonti ministeriali: "nel sito dell'Inail si evince che gli incidenti sul lavoro sono in calo...."; è vero che gli incidenti sono diminuti, ma è anche vero che non lavora più nessuno a causa della crisi economica.

Per terminare questo mio intervento, vorrei sottolineare quanto spesso le persone tendano a credere di essere furbe, o peggio ancora si atteggino, con arroganza, a maestri della materia, senza rendersi conto che a volte basterebbe riflettere un pò di più, cercando di capire, documentarsi, per trovare soluzioni equilibrate, che potrebbero salvare preziose Vite Umane.

 Visita la pagina dedicata ai nostri servizi